Lorem Ipsum dolor sit amet

fisioclinik_restyling_logo_2022_orizzontale_positivo.jpeg

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

 Privacy PolicyCookie Policy|

Designed by Tommaso Stassi

INFO@FISIOCLINIK.com

FISIOCLINIK - clinica di fisioterapia


phone
whatsapp
facebook
instagram

FISIOCLINIK @ ALL RIGHT RESERVED 2022

distorsione di caviglia

SARCOPENIA: MIGLIORARE LA QUALITÀ DI VITA

02-05-2024 11:25

Dott. Tommaso Stassi

APPARATO MUSCOLARE, SARCOPENIA,

SARCOPENIA: MIGLIORARE LA QUALITÀ DI VITA

La sarcopenia è definita come perdita di massa e funzionalità muscolare, spesso associata all’invecchiamento.

copertina-articoli.png

La sarcopenia è definita come perdita di massa e funzionalità muscolare, spesso associata all’invecchiamento.

La sarcopenia può rendere le persone fragili, sia dal punto di vista motorio che funzionale. La sarcopenia aumenta il rischio di cadute accidentali e conseguenti ricoveri, rendendo la persona dipendente da altri.

 

La sarcopenia può essere di due tipi:

  • Primaria: quando il fenomeno è causato dal semplice invecchiamento.
  • Secondaria: quando è conseguente ad altre condizioni. Per esempio l’obesità sarcopenica, dovuta a un eccesso di massa grassa e ad una scarsa quantità di massa muscolare.


  

 

CAUSE 

 

La sarcopenia è un disturbo determinato da più elementi, quali:

  • Atrofia delle fibre muscolari
  • Diminuzione della produzione delle proteine
  • Diminuzione della produzione di ormoni, nello specifico quelli sessuali e della crescita
  • Aumento dei processi infiammatori cronici che favoriscono la degenerazione del muscolo
  • Stili di vita sbagliati, come mal nutrimento e sedentarietà


 


 

TEST

 

Se si sospetta di sarcopenia, è opportuno rivolgersi al proprio medico o ad uno specialista in modo da avere una diagnosi il più possibile precoce e limitare sia la perdita di funzionalità muscolare sia le possibili conseguenze come la ridotta autonomia e aumento di rischio i cadute e ricoveri.

La valutazione della sarcopenia può essere svolta attraverso la somministrazione di un test specifico: il questionario SARC-F. Il punteggio di questo test varia da 0 a 10 e valuta 5 aspetti della sarcopenia:

  1. Forza
  2. Alzarsi dalla sedia
  3. Cammino
  4. Salire le scale
  5. Cadute

Il risultato del test aiuterà il medio a valutare e consigliare la terapia migliore per limitare la perdita funzionale del muscolo.


 


 

copia-di-foto-articoli-(2120-×-1057-px)-2.png

PREVENZIONE 

 

La sarcopenia è un disturbo geriatrico che può diventare invalidante e aumentare il numero dei ricoveri. 

È importante conoscere la malattia e i metodi per prevenirla, in modo da mantenere in buona salute il sistema muscolo-scheletrico. 

Si stima che la perdita, in termini di massa muscolare, tra i 40 e gli 80 anni possa variare tra il 30 e il 50%. Questo porta ad evidenziare come la sarcopenia sia una problematiche che richieda azioni tempestive. 

La prevenzione della sarcopenia permette quindi di:

  • Mantenere la propria indipendenza fisica 
  • Evitare l’aumentare dei rischio legati alla sarcopenia
  • Limitare i ricoverei in ospedale


 

TERAPIA

 

Se si avverte debolezza muscolare o se si hanno dubbi sulla propria funzionalità, è opportuno affidarsi al proprio medico o ad uno specialista per la valutazione.

La prevenzione e cura per la sarcopenia si basa su due approcci, che se combinati, ottimizzano l’incremento di massa e la funzione del muscolo.

  • Intervento nutrizionale, con percorso alimentare bilanciato
  • Esercizi fisici, soprattutto l’allenamento di resistenza

 

 

copia-di-foto-articoli-(2120-×-1057-px).png

 

 

ESERCIZI

 

L’attività fisica dovrebbe essere un’attività costante nella vita di tutti, in modo da mantenere uno stile di vita sano e attivo. Risulta però ancora più importante per un anziano con sarcopenia perché limita la perdita di massa e della funzionalità muscolare.

Si è visto che l’allenamento di resistenza è quello che ha fornito i migliori risultati in questi termini. 

È chiaro che il tipo di attività fisica e la quantità di quest’ultima devono essere compatibili con il proprio stato di salute generale e cin condivisione con il medico curante.

I benefici dell’attività fisica nell’anziano sono molteplici:

  • Riduzione di sviluppo di malattie croniche
  • Aumento dell’aspettativa di vita
  • Miglioramento della quai di vita e della salute mentale
  • Riduzione della probabilità di cadute

 

 

 

RIABILITAZIONE

 

La riabilitazione è un passaggio importante nel processo di recupero della funzionalità e della massa muscolare in pazienti affetti da sarcopenia.

La riabilitazione è definita come una serie di interventi con lo scopo di promuovere la prevenzione e il trattamento in persone che vivono una limitazione della loro funzionalità.

La riabilitazione è un intervento personalizzato studiato per permettere al paziente di recuperare alcune funzioni perse. È utile anche in caso di necessità di aumentare la stabilità motoria o l’equilibrio di una persona per limitarne le probabilità di cadute.

La sarcopenia è una condizione che può essere trattata e dalla quale il paziente può riabilitarsi grazie all’attività fisica e a un intervento nutrizionale specifico. 

La riabilitazione motoria ha lo scopo di favorire la funzionalità muscolare, ristabilendo l’equilibrio e prevenendo le cadute accidentali.

 

La sarcopenia è una condizione che limita fortemente la qualità di vita delle persone che ne soffrono: casa debolezza muscolare, la necessità di dipendere da altri, alto rischio di cadute e di essere ripetutamente ricoverati in ospedale. 

Migliorare la qualità di vita delle persone affette da sarcopenia rientra negli scopi dei principali interventi nutrizionali e motori. 

 

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder